LOGOMARRONE SFONDO trasparente100200

Parrocchia ucraina a Roma

hiesa cattedrale

Madonna di Zhyrovyci e Santi Martiri Sergio e Bacco

Жировицька Богородиця

Il messaggio di Sua Beatitudine Sviatoslav del 21 marzo 2022

Blazennishyj v Babynomu Jaru 29.09.2021Sia lodato Gesù Cristo!

Cari fratelli e sorelle in Cristo! Oggi, 21 marzo 2022, l'Ucraina sta vivendo il 26° giorno di questa ingiusta e terribile guerra condotta dalla Russia contro il pacifico popolo ucraino e contro il nostro stato. Oggi, grazie a Dio, siamo sopravvissuti a questa notte. Il Signore Dio ci ha permesso di vedere la luce del giorno. Ma questa notte il sangue è stato nuovamente versato in Ucraina. Le nostre città e i nostri villaggi hanno tremato di nuovo per i bombardamenti. Di nuovo, dalla terra ucraina si sentono grida, urli, grida fino ai cieli, alle orecchie di Dio.

Oggi siamo particolarmente solidali con la città di Mariupol, dove si sta verificando il vero genocidio. Le persone muoiono non solo per le armi del nemico, ma anche per il suo odio. Centinaia di persone muoiono di fame, non solo nella città stessa, ma anche nei suoi dintorni. Ci sono veri crimini contro l'umanità nei territori temporaneamente occupati. Riceviamo quotidianamente notizie di una vera catastrofe umanitaria, di omicidi, saccheggi, stupri.

Ma anche lì, soprattutto nel sud dell'Ucraina, i civili stanno protestando contro la potenza occupante. Le persone stanno protestando contro i loro stupratori e assassini. E mostrano che Kherson e altre città dell'Ucraina che sono oggi occupate sono l'Ucraina e che vogliono vivere nello stato ucraino, indipendente e libero.

Chiedo a tutti di pregare per quelle persone che sono deportate con la forza dall'Ucraina in Russia. Abbiamo notizie di un'ondata di deportazione forzata di cittadini ucraini in un altro stato. Nessuno di noi sa quale destino li attende lì, perché non possono decidere da soli cosa devono fare.

Oggi vorrei ringraziare per il loro impegno in modo particolare tutti coloro che in Ucraina sono chiamati soccorritori: questi sono i nostri vigili del fuoco, oltre ai servizi di emergenza a vari livelli. Questo è il coraggio e la fede di chi ha il compito di rifare le infrastrutture delle nostre città e villaggi che vengono bombardate e distrutte ogni giorno! E questi instancabili eroi le ripristinano instancabilmente e ostinatamente ogni giorno. Viene ripristinata la fornitura di energia elettrica, ripristinata la fornitura di gas, ripristinata la fornitura di calore alle case delle nostre persone. Ogni giorno vedono il nemico distruggere il frutto del loro lavoro, e ostinatamente ricostruiscono e costruiscono il giorno dopo. Molti di loro sono morti sotto le bombe e i proiettili nemici, svolgendo con zelo il loro compito. Che ci siano quanti più soccorritori possibili in Ucraina!

Quanto è importante per il mondo intero, per l'intera comunità mondiale, essere come quei soccorritori che, nonostante la guerra, riconquistano lo spazio della vita, che costruiscono la pace e salvano la vita delle persone nell'Ucraina moderna, che sta lottando.

Che il Signore misericordioso benedica la nostra terra! Che possa il Signore misericordioso concedere all'Ucraina la vittoria sul suo aggressore russo! Possa il Signore Dio concedere la vittoria al nostro esercito ucraino, per il quale preghiamo soprattutto oggi in preghiera a Nostro Signore Dio!

Oh Signore, benedici i Tuoi figli! Benedici anche il Tuo popolo! Benedici il Tuo stato ucraino!

ucrainistica.blogspot.com

ugcc

Chiesa Greco-Cattolica Ucraina

ugccEsarcato Apostolico per i ucraini in Italia

ugcc

Parrocchia ucraina a Roma