LOGOMARRONE SFONDO trasparente100200

Parrocchia ucraina a Roma

hiesa cattedrale

Madonna di Zhyrovyci e Santi Martiri Sergio e Bacco

Жировицька Богородиця

Santo Profeta Naum (1 dicembre)

Naum. Il mosaico della cattedrale a MonrealeSanto Profeta Naum

Il santo profeta Naum fu settimo dei dodici profeti minori, a cui è stato attribuito l'omonimo libro profetico che è stato scritto nell'ebraico, è il 41° del Vecchio Testamento, seguendo il Libro di Michea, precede il Libro di Abacuc. La sua redazione è stata compiuta durante il Regno di Giuda (663 - 612 a. C.). Il nome "Naum" (in ebr. נָחוּם [Nājjūm]; in gr. Ναούμ; in lat. Nahum) che è stato dato nei tempi difficili per gli ebrei significa nella traduzione dall'ebraico "consolatore".

Si ritiene che il profeta nacque a Cafarnao ("la città di Naum"), la città che è stata menzionata anche nel Nuovo Testamento. Secondo San Girolamo (Prol. in Nahum), fu nativo nel piccolo villaggio Elqōsh della Galilea, secondo Epifanio (De vitis prophet., 17) nacque presso Beit Gibrīn in Giudea. Secondo l'opinione di Eusebio e Girolamo, il profeta Naum viveva in Galilea. Naum visse nella seconda metà del VII secolo a. C. e fu contemporaneo dei profeti Sofonia, Abacuc e Geremia. Il suo ministero profetico accade nella seconda metà del regno del re ebraico Ezechia (745-714 a. C.) dopo la distruzione del regno di Israele.

Il Profeta Naum morì e fu sepolto, secondo la leggenda, nel suo villaggio natale all'età di 45 anni. La sua tomba si trovava, secondo alcune testimonianze, ad Ain-Shifta, secondo altre - ad Alkusha, dove si celebra ogni anno la sua memoria dagli ebrei durante 14 giorni.

Il suo canto profetico diviso in tre capitoli è dedicato alla rovina dell'avversaria d’Israele, l’Assiria, rivolto contro Ninive, la città situata sul fiume Tigri, che fu allora capitale assira. Il profeta Naum predicò la distruzione di Ninive per la sua iniquità, per le bestemmie di Sennacherib e soprattutto per la distruzione del regno di Israele. Nelle parole di Naum si ripete la profezia di Giona che si recò a Ninive negli anni 824 - 783 ca e profetò la sua distruzione (Gn 2, 2).

Fin dall'antichità il profeta Naum era venerato in Rus'-Ucraina. Il giorno del profeta Naum del 1 (14) dicembre era considerato propizio per l'inizio degli studi. Da questo giorno nei tempi antichi nei villaggi e nelle piccole città si aprivano le scuole diaconali dove i bambini iniziavano ad imparare a leggere e scrivere. Secondo la credenza popolare, Naum era il santo patrono della scienza e per questo ragione aveva un altro nome tra la gente: "il letterato". In questo giorno pregavano San Naum per la saggezza, la capacità per lo studio, il santo si considerava un patrono e aiutante delle persone del lavoro mentale. Di solito in questo giorno si svolgeva la celebrazione nelle chiese, chiedevano al sacerdote di benedire il bambino che era stato mandato a studiare. Dopo la prima lezione in casa dell'insegnante organizzavano una festa, gli facevano i regali. A sera, i genitori invitarano i padrini, che venivano con il abbecedario e i bambini iniziarano a memorizzare le lettere.

a cura di Yaryna Moroz Sarno

ucrainistica.blogspot.com

ugcc

Chiesa Greco-Cattolica Ucraina

ugccEsarcato Apostolico per i ucraini in Italia

ugcc

Parrocchia ucraina a Roma